Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 25 marzo 2017 (562) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Haveria carissimo vedervi in questo habito
» UpsidedownTown
» Pavia nelle carte di chi l’ha resa grande
» Antonio Ligabue
» Our Smiling face. La comunità psichiatrica si racconta
» Soldatini … che passione!
» Raccontami l’amore
» I volti dell'alienazione
» Angelo Elio Barabino: un viaggio attraverso il colore
» Shoah: L’infanzia rubata
» La scrittura dipinta
» La Pittura Colta e Italo Mussa
» Orchidee da scoprire
» Nuovi dialoghi di luce
» Voghera espone Milano...
» C’est la Vie
» Genova per voi, una mostra di Simona Ugolotti
» Le terre promesse di Cesare Angelini
» La Civica Scuola di Pittura 1842-1934
» Un capolavoro in Castello

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I Sensi della Bellezza
» Il tesoro di un povero
» La regola dei pesci
» La Voce di Miriam Jaskierowicz Arman
» Pavia riscopre la cultura dell’antico Egitto
» Ascolta come mi batte forte il tuo cuore
» Divagazioni sul sogno
» Haveria carissimo vedervi in questo habito
» UpsidedownTown
» I poeti laureandi
» Antonio Ligabue
» Pavia nelle carte di chi l’ha resa grande
» Our Smiling face. La comunità psichiatrica si racconta
» Soldatini … che passione!
» Anna, una donna e le sue amiche
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14526 del 14 marzo 2017 (82) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Le fatiche di Ercole
Le fatiche di Ercole

Sabato, presso lo  Spaziob di palazzo Sanseverino, verrà inaugurata dal prof. Franco Poma, una mostra di Piero Maccaferri pittore e incisore. La mostra sarà incentrata sul tema mitologico delle "Le fatiche di Ercole" un ciclo di incisioni riguardanti il mito dell'eroe che diventa il simbolo di una umanità dolorante che combatte per sopravvivere. 

 
Maccaferri sceglie di incidere le lastre con la tecnica del bulino e della puntasecca che consente una stupefacente raffinatezza, un impegno e una resa difficilmente riscontrabili in altri artisti contemporanei per l'insolita ampiezza delle superfici e la limitata tiratura degli esemplari.  Nelle immagini, che evocano le gesta eroiche di Ercole, i segni lasciati dal bulino si intrecciano con le morbidezze conferite invece alla punta secca dalle "barbe", conservate come elemento espressivo capace di trattenere l'inchiostro, ciò determina gli aloni soffusi che in fase di stampa appaiono circondare i tratti stessi.
Queste incisioni sono forse la metafora del suo percorso artistico, della vita di un uomo che ha sempre fatto tutto con le proprie risorse e i propri mezzi. Piero Maccaferri è stato un artista libero e indipendente, non si è mai sentito "arruolato" in alcun contesto. 
 
In mostra si potranno ammirare anche alcune opere tra matite, inchiostri, pastelli, acquarelli e tempere. 
 
 Informazioni 
Dove: Vigevano - Spazio B – Palazzo Sanseverino
Indirizzo: Corso della Repubblica,19
Quando: da sabato 18 marzo 2017 a domenica 26 marzo 2017
Orario: sabato e domenica 16:00 alle 19:30 da lunedì a venerdì su appuntamento info: 339 8435715
 
 
Pavia, 14/03/2017 (14526)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti